Technology & Innovation

| 15 June 2017

OMET printing machines, the key to Industry 4.0

Transparent Factory. This is the real key to get into the “Industry 4.0”. Thanks to new devices for machines connectivity and the evolution towards the Internet of Things and Big Data, OMET printing and converting lines provide all customers with the opportunity to boost their competitive advantage through higher operative efficiency and consequent business growth.

Gianni Gerosa, electronic R&D Manager, explains: “OMET is among the pioneers of the Industry 4.0. Taking inspiration from the concept of smart factory even before it became the pillar of the fourth industrial revolution, OMET research and development have been always committed to design and produce interconnected machines, thanks to software able to display and control all production data and working conditions. Providing our customers with this valuable opportunity has been for years a priority for our company as well as the main purpose of several innovations, which led us into the era of industrial automation.

More and more operations are now easily managed by remote control, the diagnostic is even more precise and allows quick and focused assistance, production data are always traceable and available and the supply chain is oriented towards the complete digitalization. For example, the use of RFID devices applied to the printing sleeves help the optimization of the whole process through the chance to memorize the parameters of every job and recall them anytime.

This kind of technologies are essential to take the leap into the Industry 4.0, which has become the objective of the global economic and industrial scenario: this huge change is based on connectivity, automation, and the integration between human labour and “intelligent” machines.

Mr. Gerosa explains this technologic evolution: “The pursuit of excellence depends more and more on quality and timing of information. OMET R&D has been developing sophisticated systems to integrate into our lines, conscious that our customers need immediate and intuitive information to improve their production, because innovation is the only possible strategy to a constant growth.

Moreover, the investment on “machines 4.0” is now supported by consistent tax breaks in many countries. This is a critical challenge for everyone, not only for big multinationals: many small and middle companies should take this opportunity as the only way to strengthen their business and increase their market share.

Be part of the Industry 4.0 can bring huge advantages in terms of production maximization and sales improvement, reduction of time to market, maintenance costs and production down-times. OMET machines can provide the solution to all of this.


Macchine da stampa OMET, la via per l’Industria 4.0

Transparent Factory. Si chiama così la chiave di volta OMET verso l’industria 4.0. Grazie ad applicazioni d’avanguardia per l’interconnessione delle macchine e l’evoluzione verso l’Internet of Things e i Big data, le linee di stampa e converting dell’azienda italiana offrono al cliente la possibilità di un vero e proprio salto competitivo e gestionale, con maggiore efficienza operativa e conseguente crescita di business.

“OMET è uno dei precursori dell’industria 4.0. – spiega Gianni Gerosa, Electronic R&D Manager OMET – Ispirandosi al concetto di smart factory (fabbrica intelligente) molto prima che fosse riconosciuta come obiettivo della quarta rivoluzione industriale, OMET ha orientato la ricerca e sviluppo verso la produzione di macchine interconnesse, dotate di software che consentono il monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo come la “transparent factory”. Dare ai clienti questa possibilità è da anni una priorità per la nostra azienda, ed è stato lo scopo delle continue innovazioni tecnologiche che negli ultimi decenni ci hanno portato verso la nuova frontiera dell’automazione industriale”.

Sempre più attività diventano gestibili da remoto, la diagnostica è sempre più precisa e consente interventi rapidi e mirati, i dati di produzione sono totalmente tracciabili e fruibili e la catena produttiva va verso la completa digitalizzazione. Un esempio? L’ottimizzazione dei processi attraverso l’utilizzo di dispositivi RFID che, applicati alle sleeve dei gruppi stampa consentono di azzerare i tempi di settaggio di una specifica lavorazione, memorizzandola la prima volta e richiamandola automaticamente in quelle successive.

Avere macchine basate su queste tecnologie è il presupposto per il salto verso l’Industria 4.0 a cui aspira il mondo industriale ed economico a livello globale: la sfida al cambiamento passa da connettività e automazione, dalla crescente integrazione del lavoro delle persone con quello di macchine “intelligenti” e connesse.

“La ricerca dell’eccellenza, nelle realtà industriali, dipende sempre più dalla qualità e dalla tempestività delle informazioni – continua Gerosa, parlando di tutte le innovazioni tecnologiche che OMET sta sviluppando sul fronte dell’industria 4.0 -. OMET sta lavorando a sistemi molto articolati e integrati da applicare alle proprie linee, consapevole che i propri clienti dovranno avere informazioni sempre più immediate e intuitive e che l’innovazione è ormai l’unica strategia di crescita possibile”.

L’investimento in macchinari 4.0 attualmente è oggetto di agevolazioni importanti in molti Paesi europei ed extra europei. Tutti sono chiamati a questa sfida, che non è un’esclusiva delle big company: per molte piccole e medie imprese questa è l’unica strategia possibile per restare sul mercato e migliorare la propria posizione.

Passare all’industria 4.0 può portare vantaggi enormi in termini di aumenti di produttività e fatturato, riduzione del time to market, dei costi di manutenzione, dei breakdown produttivi. Le macchine OMET sono la via per ottenerli.